E SE INVECE…? Trent’anni dopo Chernobyl

Spettacolo interattivo per le Scuole dell’Unione Terre d’Argine

loghi-invece

– Secondarie di Primo grado  di Carpi e Novi  – Sabato 18  febbraio ore 9.00 – Auditorium San Rocco, Carpi
– Secondarie di Primo grado  di Soliera e Campogalliano  – Sabato 25 febbraio ore 9.30 – Cinema Teatro Italia, Soliera
– Secondarie di Secondo grado di Carpi – Sabato 18 febbraio ore 11.00 – Auditorium San Rocco, Carpi

Il progetto nasce dalla volontà di avvicinare gli allievi ai temi della salvaguardia dell’Ambiente e della tutela del Territorio. Sarà la “Memoria” a creare un ponte tra passato, presente e futuro per fornire ai ragazzi possibili chiavi di lettura ed offrire spunti di riflessione, su contenuti complessi, attraverso una pluralità di linguaggi espressivi più vicini alle loro modalità di comunicazione.
Il progetto mira anche a coinvolgere realtà artistiche e culturali dell’Unione Terre d’Argine, al fine di creare un networking in fase organizzativa, creativa e performativa. I ruoli principali saranno interpretati da giovani attori, formatisi in alcuni laboratori e corsi di teatro del territorio. Gli allievi stessi potranno partecipare attivamente sia durante la rappresentazione che nella fase preparatoria.

Linguaggi e contenuti. Lo spettacolo sarà un caleidoscopio di suggestioni visive, musicali, narrative e coreografiche. La scena vedrà una continua alternanza tra due livelli: quello della Storia e quello della Possibilità.

Il primo livello sarà affidato alle proiezioni e alla lettura delle storie vere, delle testimonianze, delle cronache del terribile incidente che il 26 aprile del 1986 non sconvolse soltanto un Paese, ma cambiò il Mondo intero.
Il secondo livello invece racconterà la storia di personaggi di fantasia e le loro vite prima e dopo il disastro e di come sarebbero potute essere se invece…  La dimensione della Possibilità sarà affidata soprattutto alla musica, alla pantomima e alla danza, oltre che al video, con studiati parallelismi rispetto alle proiezioni legate alla Storia. I due livelli, all’inizio nettamente separati, si intrecceranno sempre di più, sino a fondersi nella parte finale dello spettacolo.

Si elaboreranno due messinscena, inalterate nei contenuti principali, ma di diversa complessità per gli allievi della Secondaria di Primo e di Secondo Grado.
Lo spettacolo prevede per entrambe le versioni un momento interattivo, durante il quale i ragazzi verranno invitati a partecipare in prima persona, salendo sul palco per interpretare camei o per leggere brevi passi e per progettare insieme un finale possibile o desiderabile.

Nei due mesi precedenti la rappresentazione (dicembre/gennaio), inoltre, sarà attivato un laboratorio di espressività finalizzato alla creazione di un gruppo cui saranno affidate le pantomime ed i momenti corali dello spettacolo. Il laboratorio si terrà in orario pomeridiano, sarà aperto a tutta la cittadinanza e destinato in primis agli allievi che volessero partecipare allo spettacolo da protagonisti e non da spettatori.

Direzione artistica, regia e interpretazione Elisa Lolli, Aporie
Letture a cura di Donare Voci, Lettori Volontari di Carpi
Musiche eseguite dal gruppo musicale Le ali di Nina
Coreografie e pantomime di Irene Bucci
Installazioni video di Andrea Mainardi

Lo spettacolo è offerto da Progetto Chernobyl di Carpi, Novi e Soliera con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e  il Patrocinio dell’Unione delle Terre d’Argine

– prenotazioni ENTRO SABATO 10 DICEMBRE 2016 (fino al completamento dei posti disponibili)
– le scuole Secondarie di primo grado potranno richiedere il trasporto gratuito.
– per info: mail. progetto.chernobyl@comune.carpi.mo.it o cell. 347.8419064

 Downloadscarica e compila il modulo d’iscrizione


No Comments