Report Progetto Rugiada 2012

L’approccio ambientale del Centro “Nadjeda” è all’avanguardia per quanto riguarda la sostenibilità in materia ambientale e proprio per questo è stato scelto da Legambiente.
Gli edifici dedicati agli alloggi e alle attività per i bambini sono stati costruiti con particolare attenzione al risparmio energetico: infissi ad alta efficienza energetica, coibentazione delle strutture murarie, utilizzo di pannelli solari per la produzione di acqua calda ad uso alimentaree per l’igiene di bambini.
Produzione di energia elettrica con pannelli fotovoltaici ed eolico. All’interno del Centro viene inoltre fatta la raccolta differenziata coinvolgendo, attraverso attività dedicate, i bambini nelle attività di educazione ambientale. Una vasta area del Centro è dedicata alla coltivazione di prodotti vegetali e ortaggi con metodo biologico, che poi vengono utilizzati per la produzione dei pasti per i bambini ospiti del Centro “Nadiejda”. Al momento per alcuni prodotti, così come le patate, base per molti piatti tradizionali bielorussi, è stata raggiunta l’autosufficienza. Grande attenzione anche per gli acquisti di altri prodotti quali frutta e carne, che vengono reperiti nei kolchoz locali, favorendo così un maggiore controllo sugli alimenti somministrati ai bambini e limitando i consumi di combustibili fossili per il trasporto di questi generi di prima necessità. Non va’ inoltre sottovalutato l’aspetto economico, poiché grazie a questa modalità di gestione si abbassano notevolmente i costi di mantenimento del Centro.

Scarica il report in formato.pdf


No Comments


Lascia un commento